Image

Antonio Vergara al ritiro estivo in prima squadra

Antonio Vergara è un giovane centrocampista classe 2003 del Napoli in prestito alla Pro Vercelli. Per lui trentaquattro presenze in Serie C condite da tre reti e quattro assist. Per lui una grande stagione che lo ha confermato come uno dei migliori talenti sfornato dalla primavera del Napoli negli ultimi anni. Il giovane talento è un moderno trequartista che può anche agire sulla fascia di destra.

E’ nato e cresciuto nella cantera del Napoli e quest’anno ha dimostrato di avere un grande potenziale per il futuro. Il centrocampista offensivo di Frattaminore è stato sicuramente uno dei protagonisti di questa stagione del Pro Vercelli in Serie C. Proprio per questo motivo la dirigenza partenopea sta pensando quale dovrà essere per lui la migliore soluzione per il prossimo anno.

Secondo quanto ha riportato Tuttomercatoweb.com, la società del Napoli è rimasta profondamente soddisfatta dalla stagione di Vergara. Difatti molto probabilmente il giovane fantasista inizierà l’estate in prima squadra con il ritiro degli azzurri ed in secondo momento verrà trovata per lui una soluzione con il mercato andando in prestito in Serie B. A soli vent’anni Vergara potrà già dire la sua nel secondo campionato italiano.

Il giovane talento di Frattaminore è stato scoperto anni fa da Gianluca Grava, attuale responsabile tecnico del settore giovanile del Napoli. Con lui Vergara ha trovato la fiducia e la serenità tale da potersi esprimere. In un’intervista ha usato queste bellissime parole sull’ex difensore del Napoli: “Mi ha sempre trattato come un figlio. Ogni volta che andavo da lui c’era sempre”.

Il calciatore in prestito alla Pro Vercelli ha come idolo Messi. Come giocatore invece si ispira a Piotr Zielinski con il quale ha potuto allenarsi. Vergara sa di dover ancora crescere sul rettangolo verde di gioco ma conosce già bene le sue individualità. In un’intervista ha esclamato: “sono bravo ad inventare delle giocate, mentre vorrei migliorare la fase difensiva per aiutare la squadra”.

FONTE: dailynews24.it