Image

Amrabat interrompe il digiuno durante Inter-Fiorentina per il gesto di Luca Ranieri

All’estero ha avuto ampio risalto il gesto fatto da Luca Ranieri, che nel finale di Inter-Fiorentina avrebbe finto un infortunio per consentire a Sofyan Amrabat, unico musulmano in campo, di interrompere il Ramadan per rifocillarsi.

L’orrendo momento dell’Inter in campionato, certificato dalle tre sconfitte consecutive contro Spezia, Juventus e Fiorentina (le ultime due in casa), mette a rischio la qualificazione alla Champions dei nerazzurri. Tutt’altro umore si respira comprensibilmente in casa viola, sull’onda strepitosa di ben 8 vittorie di fila tra Serie A e Conference League e una classifica che sorride alla squadra di Italiano, ottava a 4 punti dalla Juve settima.

La vittoria per 1-0, arrivata grazie a una rete di Bonaventura ad inizio secondo tempo, è stata difesa con i denti dalla Fiorentina, che ha retto all’assedio finale dell’Inter, agevolata anche da alcuni errori degli avversari, tra i quali è diventato virale quello di Lukaku a porta vuota da un passo. Per contribuire a mantenere il risultato, il tecnico viola ha inserito a metà secondo tempo Amrabat, che era partito inizialmente in panchina perché tornato molto provato dagli impegni con la nazionale marocchina.

Il 26enne centrocampista era ulteriormente debilitato per l’osservanza del Ramadan, il digiuno che i musulmani osservano fino al tramonto: non aveva dunque mangiato né bevuto dall’alba di sabato. Lo ha potuto fare finalmente nel secondo dei cinque minuti di recupero concessi dall’arbitro Maresca, quando le telecamere hanno colto Amrabat nel gesto di mangiare una banana e bere acqua a bordo campo. Erano ormai quasi le 20 e i suoi precetti religiosi a quel punto glielo consentivano.

FONTE: fanpage.it