Image

Casale convince ancora: ora vuole essere il titolare

L’arrivo alla Lazio di Nicolò Casale era una promessa risalente allo scorso gennaio, realizzatasi in estate dopo una lunga trattativa con l’Hellas Verona. Maurizio Sarri lo ha visto, studiato e voluto, la società lo ha accontentato regalandogli un rinforzo fisico e rapido per la difesa. Un rinforzo che, però, ha avuto bisogno di tempo per passare da una metodologia di lavoro a un’altra, da una linea difensiva a tre a una a quattro e, nel corso di questo rodaggio, quando tutto sembrava andare verso la direzione giusta, una lesione muscolare gli ha rallentato il cammino. Oggi, però, Casale è arrivato al termine del percorso, ha superato tutte le difficoltà iniziali e si è preso in mano la Lazio, creando con Romagnoli una coppia difensiva rapida, tecnica e intelligente. Nelle ultime due partite Sarri ha scelto lui al posto di Patric per fermare due attaccanti ostici come Beto e Luis Muriel, affidandogli una grande responsabilità in due match tanto importanti quanto difficile. Una scelta, quella dell’allenatore biancoceleste, che conferma i progressi di Casale, rivela come ora c’è anche lui in lizza per una maglia da titolare: un ragazzo pronto a mettersi in gioco, per il definitivo salto di qualità.

FONTE: lalaziosiamonoi.it