Image

Corriere dello Sport – I Conti tornano: si rivede Andrea

I Conti, finalmente, tornano. Ne basta uno al Milan, Andrea, per far quadrare il bilancio della difesa. Venerdì sera contro l’Empoli lo sfortunato ma sicuramente forte esterno destro ha debuttato da titolare. Dopo ben 544 giorni di un calvario che l’aveva visto finire ko per la prima volta il 15 settembre in allenamento: rottura del crociato anteriore del ginocchio sinistro. Immediatamente operato era tornato a disposizione 6 mesi dopo. Ma il 27 marzo 2018, ancora prima del secondo debutto in maglia rossonera, la sfortuna si accaniva ancora una volta senza pietà. Ancora una volta in allenamento ecco una nuova lesione al ginocchio già precedentemente operato: un forte trauma distorsivo lo costringeva ad un nuovo intervento chirurgico.

CAUTELA. Rino Gattuso non ha mai perso la speranza non solo di rivederlo in campo, ma addirittura di riaverlo al meglio. Per questo motivo ne ha curato con prudenza il recupero con spezzoni di gara (155′ totali) spalmati fra comparsate in campionato e nelle Coppe. Anche se l’ex-Atalanta scalpitava per bruciare le tappe, il tecnico non ha ceduto a pericolose tentazioni. Dopo un lungo rodaggio nella prima parte di questa stagione, Conti ha rivissuto un secondo debutto tanto meritato quanto sofferto. Il 22 dicembre 2018 (17ª giornata di campionato) il cursore destro è subentrato ad Abate (83′) nella partita persa 0-1 a San Siro contro la Fiorentina. I primi segnali di resurrezione vera e concreta si sono concretizzati in Coppa Italia (12 gennaio 2019) nel vittorioso ottavo di finale contro la Sampdoria (2-0). Conti ha confezionato l’assist a Patrick Cutrone per il primo dei 2 gol con i quali il Milan si è qualificato per il turno successivo.

TRIS D’ASSI. In attesa di ritrovare il gol personale (nelle 50 presenze con l’Atalanta ne ha griffati ben 10), Conti sta dispensando assist (3) con grande disinvoltura. Quello di ieri (per il 3-0) che ha consentito a Castillejio di conquistare il “gettone” di migliore in campo contro l’Empoli, era stato preceduto, anche dall’intuizione per Borini contro il Genoa. Fra l’altro Conti è l’unico milanista attualmente imbattuto… Infatti nelle 6 precedenti partite (4 nei preliminari di Europa League, 2 in campionato) da titolare prima del duplice infortunio aveva totalizzato altrettante vittorie. Acquistato a caro prezzo (24 milioni di euro, luglio 2017) dalla precedente gestione Fassone-Mirabelli, Conti ha recuperato la migliore forma ma anche il suo reale valore di mercato. Martedì contro la Lazio in Coppa Italia ripartirà dalla panchina per lasciare il posto a Calabria, ma ormai Gattuso non ha più dubbi.