Image

Corriere dello Sport – Napoli e Veretout: un vero feeling

La storia è molto semplice nella sua complessità: Jordan Veretout, centrocampista francese della Fiorentina, è al centro di un intrigo di mercato che vede coinvolti anche Milan e Roma, in forte pressing sulla Viola e su Jordan stesso, ma il fatto è che lui vuole fortemente il Napoli. Proprio così. E se le parole non bastassero, beh, a supporto ci sono i fatti: è un locale con vista sul Golfo che ha scelto per chiedere la mano alla sua Sabrina; ed è una dichiarazione vera e propria quella che il suo manager, Mario Giuffredi, ha spedito pubblicamente qualche settimana fa: «Lui è innamorato della città». Tutto chiaro. Assolutamente. Eppure, nonostante le premesse, la storia non può dirsi conclusa. Altroché: la situazione è in bilico, sospesa anche perché questi sono stati i giorni di Manolas e James, ma una volta definiti gli ultimi dettagli dei due affari di cui sopra bisognerà cominciare a intervenire anche sul centrocampo. Il regno di Jordan: e con il ritiro dietro l’angolo, non resta che attendere la prossima settimana. Sette giorni, o giù di lì, per decidere: ma lui, Veretout, ha già detto oui.

CHE PASSIONE. E allora, l’attesa di Jordan. Corteggiatissimo, altro che storie, ma lusinghe a parte di Milan e Roma pare proprio che la sua inclinazione, la sua preferenza, sia il Napoli. L’Ancelotti-bis, una squadra che sta venendo su sempre più bella e competitiva e magari anche le notti di Champions: fa la differenza, la Champions, inutile nasconderlo. E pensare che la Roma, pur di regalarlo a Fonseca, ha confezionato un’offerta molto, ma molto importante e il Milan, dal canto suo, mette sul piatto della Fiorentina una cifra ben più elevata per acquistarlo. Passi sostanziali, quelli delle due avversarie di mercato sul giocatore, però l’idea preferita da Veretout resta il Napoli. Una vera e propria passione: per il progetto tecnico e anche per la città.

L’ATTESA. Giorni d’attesa, insomma, sia per lui sia per i club che lo inseguono. E sebbene non sia la pazienza a mancare, perché quando vuoi qualcosa t’impegni e magari accetti di stare sulla corda un po’ più del dovuto, resta il fatto ineludibile che sabato comincerà il ritiro. A Dimaro: Carletto e i suoi arriveranno in Val di Sole tra sei giorni e la nuova stagione sarà considerata ufficialmente aperta. Non essendo reduce da impegni con la Nazionale, tra l’altro, Veretout sarebbe anche pronto a saltare sull’aereo insieme con la truppa, ma tra il dire e il fare ci sono di mezzo le trattative e le rispettive necessità. E se a tenere i rapporti con James ci pensa Ancelotti in prima persona, in questi giorni Giuntoli e Chiavelli sono stati alle prese con Raiola e con la Roma per definire l’affare Manolas: in un solo concetto, archiviato burocraticamente il capitolo del difensore greco, cosa che dovrà accadere entro oggi per esigenze economiche del club giallorosso, si volterà pagina. E reparto: questione di ore e il centrocampo, e monsieur Jordan, torneranno di strettissima attualità.

Fonte – Corriere dello Sport