Image

Fabio Maistro alla Spal: “Questa è casa mia. Contento del mio percorso e dei gol”

Ai microfoni di Tuttob.com ha parlato Fabio Maistro, centrocampista della Spal, già a segno due volte in questo avvio di stagione.

Sei tornato a Ferrara a distanza di 9 anni: cosa rappresenta per te la Spal?

Per me la Spal rappresenta casa mia perché sono cresciuto qui, è una piazza importante e sono contento di farne parte.

Come definiresti, con un aggettivo, Giampiero Ventura, Eziolino Capuano, Roberto Venturato e Andrea Sottil?

Ventura per me è stato un maestro, per come preparava le partite e nella tattica era un fenomeno. Mister Capuano per me è come se fosse un secondo padre, perché è sempre presente, mi chiama sempre e ci sentiamo spesso. Mister Venturato lo sto conoscendo adesso è un allenatore molto attento ai dettagli e soprattutto ci tiene molto affinché la squadra faccia bene. Sottil un grande motivatore oltre che un grande combattente.

Hai rimpianti per non essere riuscito ad esordire in A con Fiorentina e Lazio?

Rimpianti diciamo che non ne ho perché sono contento e orgoglioso del percorso fatto finora.

I tuoi gol non sono mai banali; l’ultimo a Como ne è la dimostrazione plastica…

Sono contento perché è importante fare bei gol, non ne ho fatti tantissimi però sono stati realizzati da fuori area, dalla lunga distanza, quindi sono felice di questa mia caratteristica.

9 punti in classifica, nono posto e 9 reti al passivo: qual è il tuo bilancio dopo 6 giornate?

Si spera sempre di fare più punti, perché penso che alcuni li abbiamo lasciati indietro come ad Ascoli e a Como. Per la squadra forte che abbiamo ci aspettiamo di fare bene. Il mio bilancio personale per ora è sicuramente buono, ho segnato due gol e spero di farne tanti altri.

Qual è l’obiettivo stagionale della Spal?

Per adesso è presto parlare di obiettivo perché la classifica è corta. L’obiettivo principale ce l’abbiamo come squadra, ma lo teniamo nel nostro spogliatoio…

FONTE: tuttob