Image

Falco: “Sarà un altro campionato, ma non vedo l’ora di ritornare a giocare”

Filippo Falco ha rilasciato alcune dichiarazioni:  “Il 22 giugno ha per me il significato della ripresa dopo tre mesi difficili. Io e i miei compagni non vediamo l’ora di ritornare in campo e ci stiamo preparando al meglio. Riprenderemo dal Milan, sarà una gara difficile e particolare visti, ripeto, i tre mesi di inattività, ci saranno tante insidie, ma sarà così per il resto del Campionato. Mancano 12 partite e bisognerà iniziare con il piede giusto perché ci darebbe molto entusiasmo per il prosieguo del torneo. Sto bene fisicamente, ho recuperato dall’infortunio subito dopo la partita con la Spal e mi sto allenando con tutti i miei compagni. Giocare ogni tre giorni, con 40 gradi, sarà qualcosa di nuovo anche per noi calciatori, ci stiamo preparando al meglio e speriamo di arrivare ai prossimi appuntamenti nel migliore dei modi. Non mi è mai capitato di giocare in uno stadio vuoto, ma certamente non sarà bello. Il calcio è dei tifosi e giocare senza persone sugli spalti sarà diverso, un altro gioco rispetto a quello che abbiamo lasciato”.

“Il fattore mentale sarà determinate, perché è quello che ci spingerà a cercare la vittoria e sarà la forza mentale a permetterci di arrivare fino in fondo e centrare gli obiettivi. Ripartiremo tutti da zero e ci troveremo di fronte a un altro campionato, sarà difficile per noi come lo sarà per tutti, ma ripeto bisognerà arrivare nel migliore dei modi e poi vedere giorno dopo giorno come si evolverà la stagione. Ogni tre giorni il recupero sarà diverso e bisogna prepararsi al meglio. Come dice il mister sicuramente le grandi squadre, quelle con un organico numeroso saranno avvantaggiate, ma adesso si vedrà la forza del gruppo, perché ci sarà bisogno di tutti. Prima dei gol e degli assist vorrei ripartire dal giocare perché mi manca in campo, sono stato fermo abbastanza e aiutare la squadra a raggiungere l’obiettivo finale è sempre la priorità. Poi fare qualche gol o qualche assist non sarebbe male”.