Image

Francesco Pio Esposito: l’attaccante col calcio nel ‘sangue’

Si chiama Francesco Pio Esposito ed è il nuovo talento venuto fuori dalle giovanili dell’Inter che sta brillando in Primavera. 15 gol e 3 assist sino a questo momento nelle 40 complessive, una grande media. Non una sorpresa però per chi lo conosce da sempre ed ha assistito passo dopo passo alla crescita esponenziale dell’ultimo della dinastia degli Esposito.

Cresciuto sin da bambino nelle giovanili dell’Inter, ha affinato una grande capacità nel gioco aereo che lo rende un ottimo colpitore di testa. Rispetta le funzioni che si richiedono ad un centravanti moderno, svaria su tutto il fronte per non lasciare punti di riferimento ai suoi avversari, creando così spazi per gli inserimenti dei compagni. Un ottimo rapace d’area di rigore, è dotato di una buona conclusione e coordinazione al volo.

Nato inizialmente come trequartista, è stato con gli anni avanzato e trasformato in un vero numero nove. Probabilmente è nella capacità di pensare da attaccante per tutti i 90 minuti dove ancora può migliorare prima di fare un ulteriore step ed approdare al giro della prima squadra. Personalità e senso di responsabilità da vendere a livello caratteriale, come mostrato in una stagione come questa che per la formazione allenata da Cristian Chivu è stata tutt’altro che semplice.

Tra le curiosità che riguardano Francesco Pio Esposito, va menzionata la conferenza stampa del fratello Salvatore dello scorso giugno a Coverciano, durante gli impegni con la Nazionale Italiana. Sulla grande tradizione di calciatori della famiglia Esposito aveva infatti raccontato: “Abbiamo avuto la fortuna di avere un campetto sotto casa e questo ci ha aiutato molto… Il più piccolo è quello più forte, si dice sempre così”.

FONTE: passioneinter.com