Image

Giovanni Di Lorenzo in conferenza stampa: «La vittoria in campionato ci ha dato morale e serenità che avevamo perso»

In conferenza: «Sovrapposizioni? Le ho sempre fatte, anche a inizio anno con mister Garcia, nell’ultima partita sono riuscito a incidere di più»

Domani sera il Napoli affronterà il Real Madrid per la quinta partita dei gironi di Champions League. Ai blancos basta un solo punto per passare il girone, agli azzurri servirà una vittoria domani o nell’ultima partita contro il Braga. Nella sala stampa del Bernabeu, insieme a Mazzarri, presente anche il capitano del Napoli, Giovanni Di Lorenzo.

Le prime sensazioni:
«Sensazioni positive, stadio molto bello. Domani avremo davanti una grandissima squadra. Sarà un test per noi per capire a che livello siamo. Noi siamo pronti per la partita di domani che ci può dare uno slancio per la stagione. Abbiamo lavorato bene».

Un calciatore del Real Madrid che sceglieresti:
«Non cambierei nessuno dei miei compagni. Hanno tantissimi giocatori infortunati, ma hanno una rosa talmente forte che scenderà in campo la formazione migliore».

Bellingham ha dato fastidio all’andata. Come lo fermerete?
«Il tempo è stato poco, però abbiamo rivisto qualche immagini della partita di andata. I movimenti di Bellingham ci hanno dato fastidio, hanno molti centrocampisti offensivi. Dobbiamo essere bravi a stare corti e a togliere spazi».

Con Mazzarri più sovrapposizioni? La risposta di Di Lorenzo:
«L’ho avuta sempre anche da inizio anno anche con mister Garcia, nell’ultima partita sono riuscito a incidere di più. Questa è una caratteristica che ho sempre cercato di proporre».

Bellingham le sembra il calciatore più in forma d’Europa oggi?
«È sicuramente un grandissimo campione. Mi ha sorpreso il suo impatto immediato in una squadra come il Real Madrid. Domani dovremo stare attenti a Jude, ma anche a tutti gli altri campioni del Real».

Che effetto le fa giocare al Real Madrid?
«Sarà bellissimo giocare in questo stadio, per me è la prima volta. Facciamo questo tipo di lavoro proprio per vivere gare del genere. In campo dovremo mettere però le emozioni da parte per fare del nostro meglio».

Cosa riprenderete della partita d’andata?
«La partita dell’andata è stata determinata anche da qualche errore nostro, come il mio sul gol di Vinicius. L’avevamo però interpretata bene, costringendo il Real a difendersi nella sua metà campo. Dobbiamo ripartire da questo approccio, ma domani sarà una partita completamente diversa».

Che spinta può darvi in chiave Serie A un’eventuale vittoria col Real in Champions?
«Le vittorie aiutano sicuramente a lavorare meglio. Veniamo da una vittoria importante come quella con l’Atalanta. La vittoria in campionato ci ha dato morale e serenità che avevamo perso. Abbiamo preparata bene la partita di domani. Siamo pronti a mettere in campo le nostre qualità».

FONTE: ilnapolista.it