Image

I primi giorni di Salvatore Esposito allo Spezia: il ringraziamento all’agente

Mossi i primi passi con la nuova maglia per Salvatore Esposito nella rifinitura di sabato a Follo, poi ieri il primo vero allenamento con il gruppo. Il centrocampista arrivato dalla Spal, che aveva assistito alla gara con il Lecce dalla Tribuna centrale del Picco, confessando ad alcuni tifosi di aver scelto lo Spezia e non il Bologna o altra sistemazione per il progetto convincente, ieri era ancora al Comunale per cominciare il lavoro con Luca Gotti. La squadra si era ritrovata, come da programma consolidato, per una seduta di scarico, prima del giorno di riposo concesso dal tecnico aquilotto per la giornata di oggi. Esposito sarà probabilmente in gruppo per la trasferta di Torino per cominciare ad entrare nei meccanismi, ma solo a Bergamo in Coppa Italia o contro la Roma, forse, ci sarà qualche minuto da mettere nelle gambe. Adesso sarà compito del ragazzo lavorare con intelligenza e scegliere tempi e modi giusti d’inserimento in un gruppo ed in una categoria che non ha mai giocato per la definitiva consacrazione.

Il ringraziamento all’agente

Il calciatore poi, molto legato al suo agente, ieri ha voluto ringraziarlo con un lungo messaggio:

«L’ho sempre sognata da bambino, e ora che sono qui, non vedo l’ora di scendere in campo con i miei nuovi compagni. Grazie Spezia per questa opportunità, grazie a tutta la mia famiglia e in particolare a i miei genitori cui devo tutto! Grazie ad una persona che mi vuole bene e che ancora una volta ha dimostrato di essere un uomo di spessore e di valori enormi, ancora prima di essere un professionista. Mai fatto promesse, mai fatto chiacchiere, ma solo fatti. Orgoglioso di essere rappresentato da Mario Giuffredi».

L’agente, senza alcun tipo di dubbio, che dietro la progressione del ragazzo e la sua crescita, con l’intermezzo eccezionale della convocazione in azzurro regalata da Roberto Mancini per la Nations League, nel giugno scorso in Inghilterra.

FONTE: spezia1906.com