Image

Il capitano Di Lorenzo: “Scudetto merito di tutti. In ogni stadio sembrava di giocare in casa”

Napoli nella storia. Terzo Scudetto arrivato dopo 33 anni dall’ultima volta ed ora la gioia sta prendendo il sopravvento in tutta la città. Vittoria che parte da lontano, con il lavoro straordinario di De Laurentiis e di Giuntoli, arrivato nel lontano 2015 e, dopo alcuni anni bui, sta vedendo i risultati del suo fantastico operato.

Uno degli acquisti che, all’epoca passarono abbastanza in sordina, ma che si sono rivelati importantissimi, anche per il rapporto qualità-prezzo, è sicuramente quello di Giovanni Di Lorenzo.

L’ex Empoli, grazie al benestare di tutti i suoi compagni, dopo gli addii illustri dei veterani durante l’estate, con Mertens, Insigne e Koulibaly via, è stato nominato capitano e da lì in poi l’ascesa della squadra, grazie anche alla sua leadership, è stata davvero incontrastata.

Dopo le parole del presidente e di Giuntoli, infatti, durante i festeggiamenti allo stadio, sono arrivate anche quelle del capitano:

“Vedere tutta questa gente festeggiare è un’emozione incredibile, era il nostro obiettivo da inizio anno, abbiamo costruito tutti insieme questo successo, la società, il mister, il direttore, lo staff, fisioterapisti, magazzinieri. Tutto il dietro le quinte, li vedete poco ma per noi sono veramente importanti. E poi i tifosi, ci siete sempre stati in questi anni, vi meritate più di tutti questo successo, siamo contenti di avervi regalato questa grande gioia, sostenendoci ovunque. In ogni stadio sembrava di giocare a Napoli”.

FONTE: spazionapoli.it