Image

Il dato su Mario Rui parla chiaro

Nel primato del Napoli c’è un dato che coglie di sorpresa: la statistica non lascia alcun dubbio

I numeri del Napoli sono impressionanti. I 47 punti conquistati nelle prime 18 giornate di campionato danno già un’idea di quel che è stata finora la stagione della squadra di Spalletti.

Un po’ come i 44 gol fatti e i 14 subiti (primo attacco e seconda difesa) con una differenza reti di +30 che evidenzia la supremazia degli azzurri. La copertina se la prendono sicuramente i bomber: da Osimhen capocannoniere del campionato a Kvaratskhelia, capace di fornire gol e assist ai compagni in quantità industriale. Ma ci sono anche i protagonisti ‘nascosti’ nel Napoli di Spalletti, calciatori che ad inizio stagione sembravano dover recitare un ruolo di comprimario, se non andare via, ed invece sono diventati fondamentali. Meret ne é un esempio: dai dubbi estivi alla parata decisiva contro la Juventus. Ma un altro calciatore che si è preso la scena a furia di prestazioni importanti è Mario Rui. A Napoli negli ultimi anni ha dovuto spesso fare gli straordinari per la conclamata assenza di un’alternativa e, altrettanto spesso, è stato al centro delle critiche per qualche errore. Quest’anno Olivera sembrava destinato a togliergli il posto da titolare, invece è andata in maniera diversa. Il portoghese non solo è stabilmente nelle turnazioni di Spalletti ma sta confezionando una stagione splendida con un dato che ne certifica le potenzialità.

Napoli, Mario Rui assistman a sorpresa

In Napoli Juve, l’immagine del terzino portoghese che sul 3-1 va in pressing su Bremer, lo induce all’errore e crea l’occasione per il 4-1 siglato da Osimhen è lo specchio dell’idea di calcio di Spalletti.

Un’idea che vede tutti protagonisti, anche Mario Rui. Non per niente dal mancino dell’ex Roma sono partiti ben sei assist vincenti. Meglio di lui in Serie A sono riusciti a fare soltanto Milinkovic-Savic e il compagno di squadra Kvaratskhelia, rispettivamente con 8 e 7 assistenze decisive. Per ritrovare un altro difensore bisogna scendere fino al 18esimo posto della classifica con Vojvoda del Torino.

Dato importante quindi per l’esterno mancino del Napoli che ha dato il suo contributo anche in Champions League con un assist in tre presenze. Statistiche che dimostrano l’importanza di Mario Rui per il Napoli: dalle critiche agli applausi, il portoghese è tra i protagonisti ‘nascosti’ della squadra di Spalletti.

FONTE: calciomercato.it