Image

Il Verona rivuole in campo Davide Faraoni nella sfida contro l’Udinese

Il Verona farà di tutto per averlo alla ripresa

Il Verona punta a riavere in campo Davide Faraoni contro l’Udinese. Il laterale destro, ex bianconero, è un riferimento prezioso sia in campo che fuori per gli scaligeri. E’ fuori da quando un infortunio alla caviglia lo ha bloccato sul campo del Bologna. La Gazzetta dello sport ripercorre il suo calvario: a Firenze non è stato convocato da Cioffi. “Ha stretto i denti, nelle giornate precedenti, per esserci. Già a Bologna è uscito dopo aver tenuto botta fino all’inizio del secondo tempo, benché ammaccato. Out con l’Atalanta, non ha voluto mancare con l’Empoli, ma i suoi 45’ sono stati sofferti: evidentemente il problema non si era risolto. Così, Faraoni non ha potuto esserci né con la Sampdoria, né all’Olimpico con la Lazio. Ha sempre continuato ad allenarsi, non ha mai mollato, ma a un certo punto è stato Cioffi a decidere per lo stop, con la situazione che rischiava di aggravarsi, allungando così l’attesa del suo rientro”.

Lo ha sostituito, e bene, il giovane Filippo Terracciano, talento formato nel settore giovanile del Verona. Con la Fiorentina, Cioffi ha schierato Fabio Depaoli.

Ieri l’Hellas ha ripreso la preparazione al centro sportivo di Peschiera del Garda. La condizione di Faraoni verrà monitorata giorno dopo giorno, pensando all’Udinese, ma senza forzare: il Verona e Cioffi lo vogliono avere al meglio.