Image

La voglia di riscatto di Kastanos

Che l’errore sotto porta di Grigoris Kastanos abbia pesantemente condizionato il risultato finale della partita di ieri siamo tutti d’accordo, lo stesso calciatore ha quasi chiesto scusa ai compagni nello spogliatoio ricevendo l’incoraggiamento del mister e di tutta la squadra. Ora, però, smaltita la rabbia e la delusione per una sconfitta assolutamente immeritata sarebbe doveroso ragionare a mente fredda ed evitare un “massacro” mediatico che, per quanto dato sino ad oggi, il cipriota non merita. E’ vero, anche con lo Spezia ha avuto una grossa chance per chiudere la partita e ha steccato a due passi dalla porta. Ed è vero anche che l’espulsione rimediata nel derby col Napoli poteva essere evitata. Ma Kastanos è anche quello che, con un autentico capolavoro, ha regalato l’ultima vittoria della Salernitana ormai tre mesi fa in quel di Verona, stadio in cui quasi tutti ci hanno rimesso le penne. Per media voto, qualità, imprevedibilità e cattiveria agonistica è sempre stato un giocatore apprezzabile, come testimoniato da una media voto pienamente sufficiente e dal fatto che, a lungo andare, tutti gli allenatori che si sono avvicendati sulla panchina granata gli hanno dato spazio. E’ la sua prima vera stagione in A da protagonista, questo è un altro fattore da tenere in considerazione. Ad oggi il bilancio è positivo e in tanti sperano possa restare anche l’anno prossimo a prescindere dalla categoria. Di proprietà della Juventus, il centrocampista è in scadenza e la Salernitana sta pensando di inserirlo nell’elenco dei riconfermati, forte anche della volontà di un ragazzo che si trova benissimo a Salerno e non avrebbe problemi a ripartire con rinnovate ambizioni.
Chi ben lo conosce parla di un giocatore desideroso di allenarsi a mille per guadagnare di nuovo il posto da titolare e riscattare l’errore di ieri. La sua duttilità tattica e la capacità di disimpegnarsi al meglio a prescindere dal modulo potrebbero spingere mister Nicola a gettarlo nella mischia dal primo minuto nello scontro diretto di vitale importanza contro la Sampdoria. E’ tempo, ora, di sostenere ogni singolo elemento della rosa per cullare il sogno salvezza. Kastanos compreso. Il primo ad essere dispiaciuto per quello sbaglio sotto porta, ma anche il primo a credere ancora nell’impresa. Lo riporta TuttoSalernitana.