Image

L’eroico gesto compiuto da Mario Rui e Zielinski: la maglia sopra il denaro

In un calcio sempre più mercenario e poco romantico, in cui a farla da padrona è la vile moneta, le cosiddette ‘Bandiere’ rischiano di diventare soltanto un lontano ricordo. Una delle tante trattative, che confermano la scomparsa delle bandiere, è quella che porterebbe Jordan Henderson, dopo un’intera carriera ad Anfield, a vestire la maglia dell’Al-Ettifaq. Fortunatamente non tutti i calciatori hanno ceduto dinanzi alle lusinghe dei club arabi, declinando le loro offerte faraoniche. Piotr Zielinski e Mario Rui fanno parte dei calciatori che hanno giurato amore eterno alla propria maglia, rispedendo al mittente le offerte arabe.

L’eroico gesto compiuto da Mario Rui e Zielinski: quando l’amore per la propria maglia sovrasta il denaro

Nella conferenza stampa di lunedì sera, post presentazione delle nuove divise da gioco, il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, aveva lanciato un chiaro messaggio ai calciatori in scadenza di contratto, definendoli sazi ed appagati. Zielinski, tuttavia, ha replicato alle parole del presidente rifiutando un triennale dall’Al-Ahli, da 13 milioni di euro netti a stagione, per giocarsi tutte le sue carte in maglia azzurra.

Il calciatore polacco, dopo sette stagioni in maglia azzurra, è pronto per risedersi al tavolo con la dirigenza partenopea e discutere di un nuovo prolungamento del suo attuale contratto, in scadenza nel 2024. Non dovrebbero esserci troppi ostacoli tra le due parti, vista la chiara volontà del calciatore di proseguire in azzurro.

Stessa situazione per il terzino portoghese, Mario Rui, che difronte ad un’offerta da parte dell’Al-Nassr di Cristiano Ronaldo, ha risposto con un secco ‘No grazie’, entrando definitivamente nei cuori della tifoseria azzurra. Attualmente non c’è nessuna trattativa per trovare un’intesa su un nuovo adeguamento contrattuale, vista la scadenza nel Giugno del 2026.

FONTE: gonfialarete.com