Image

Luca Ranieri sogna un posto nella finale a Praga

Se qualcuno ad agosto avesse dichiarato che Luca Ranieri avrebbe potuto giocare da titolare la finale di Conference League con la maglia della Fiorentina, probabilmente sarebbe stato preso per pazzo. Il difensore non aveva preso parte al ritiro, era finito praticamente fuori rosa e in tanti criticavano il club viola per averlo trattenuto come alternativa tra i difensori centrali. Anche Italiano non ci credeva più di tanto, ma il suo temperamento e il suo impegno, gli hanno fatto scalare le gerarchie e ora è addirittura in corsa per un posto da titolare nella sfida più importante della storia recente per i viola.

Sembrava destinato a partire senza lasciare traccia, uno dei tanti calciatori tornati da anni di prestiti e poi partiti definitivamente per non fare più ritorno. E invece no, Luca Ranieri ora è una solida realtà della squadra di Italiano, tanto che più di un tifoso ne sponsorizza l’utilizzo anche nella notte dei sogni. Quarta e Igor dopo tutto, nell’ultimo periodo hanno sbagliato tanto. Non sono stati gli stessi giocatori affidabili della striscia di vittorie arrivata nei due mesi tra febbraio ed aprile mentre Ranieri ha sbagliato pochissimo le volte che è stato chiamato in causa, forse solo contro Diouf nell’andata della semifinale contro il Basilea.

Adesso nelle rotazioni c’è anche lui e dopo la partita vinta contro la Roma, se dovesse restare fuori venerdì contro il Sassuolo, ecco che aumenterebbero ulteriormente le chance di vederlo tra gli undici titolari a Praga, quando la difesa della Fiorentina dovrà andare oltre i propri limiti per trasformare i sogni di gloria in gioia collettiva. In questi giorni Italiano deciderà i cavalieri che dovranno compiere l’impresa e, non senza sorpresa visto ciò che abbiamo raccontato, non è da escludere che proprio il soldatino Ranieri possa occupare uno dei ruoli più importanti della finale di Conference League.

FONTE: firenzeviola.it