Image

Michael Folorunsho, il tecnico dei tempi del Savio: “Può arrivare a segnare 7-8 gol”

Anche se non è bastato a evitare l’ennesimo ko del Verona, questa domenica, in occasione del lunch match contro il Monza, Michael Folorunsho ha segnato il suo primo gol in Serie A. Il centrocampista offensivo, 25 anni, veste da questa estate la casacca degli scaligeri, che lo hanno ingaggiato dal Napoli con la formula del prestito. Fino a questo momento è sempre stato un elemento imprescindibile nello scacchiere del tecnico Marco Baroni.

Sportitalia.com ha intervistato in esclusiva Roberto Belardo, allenatore del giocatore gialloblu ai tempi del Savio, società calcistica romana dove Folorunsho ha giocato appena prima del grande salto nel settore giovanile della Lazio nell’estate 2014.

Gol di domenica a parte, come sta andando questa stagione di Folorunsho a Verona?

“Sta facendo bene, è uno dei punti fermi di Baroni. Anche se a volte gioca in un ruolo non suo, troppo lontano dalla porta, cosa che non gli fa mettere in atto le sue caratteristiche, come ad esempio il tiro da fuori area”.

Una delle questioni più dibattute di questo giocatore è appunto la sua esatta posizione in campo. Lei dove lo vede meglio?

“Dico trequartista in un 4-2-3-1, l’importante è che giochi appunto vicino alla porta, considerando altresì la sua buona capacità di inserimento. Sottolineo anche la sua personalità: sembra che giochi in Serie A da tanto tempo. Ho visto la partita contro il Napoli ed era sempre nel vivo del gioco cercando di colpire”.

FONTE: sportitalia.com