Image

Milan-Napoli, le pagelle per Politano, Mario Rui e Di Lorenzo

Più grande è la sofferenza, più grande è la gioia: è questo il ritratto del Napoli che, battendo il Milan a domicilio dopo un primo tempo di contenimento, chiude la prima parte della stagione in crescendo: primo in campionato, primo nel girone A di Champions League. Dopo i successi europei contro Liverpool (4-1 al Maradona) e Rangers (0-3 all’Ibrox Stadium), con in mezzo lo Spezia in campionato, la squadra di Luciano Spalletti strappa consensi anche alla Scala del calcio. 1-2 il finale grazie ai gol di Politano (su rigore) e Simeone.

GIOVANNI DI LORENZO

Corriere dello Sport: 6,5 Attacca appena può, ben sapendo che non è il caso di esagerare perché da quella parte piomba a cento all’ora Hernandez

Tuttomercatoweb: 6,5 Cerca di affondare dalla parte di Theo Hernandez, in collaborazione con Politano

Eurosport: 6 Partita ordinata, dopotutto dalla sua parte sgasa Theo. Con l’aiuto di qualche raddoppio prova a limitare i danni.

MARIO RUI

Corriere dello Sport: 8 Instancabile dal primo all’ultimo minuto della sua gara. Sostiene il gioco di Kvaratskhelia in ogni momento e riesce, subito dopo, a contenere Saelemaekers. Non si sa dove trovi tutta quella energia, che non ne offusca le qualità perché il cross del 2-1 di Simeone è la pennellata di un grande centrocampista. E’ vero che i terzini del Portogallo sono Cancelo e Nuno Mendes ma Rui continua a migliorare.

Tuttomercatoweb: 7 Bravo a tagliare davanti a Saelemaekers, non sbaglia praticamente nulla. Oltre a questo regala il pallone per il 2-1 di Simeone con un cross tagliato perfettamente

Eurosport: 7 Tante chiusure degne di nota, l’highlight è l’assist chirurgico per Simeone. Ottima partita in entrambe le fasi

MATTEO POLITANO

Corriere dello Sport: 7 Imprendibile mercoledì all’Ibrox, ha scarsi rifornimenti nel primo tempo, ma in questa partita, che è una specie di derby per lui, mette la sua firma con un rigore pesantissimo. 

Tuttomercatoweb: 6,5 Diventato il rigorista quasi per necessità, calcia un rigore rivedibile ma che finisce sotto la pancia di Maignan, per l’1-0 (dal 67′ Zerbin 5,5 – Si fa bucare da Hernandez un paio di volte, in particolare sul gol dell’1-1. Poi va vicino al timbro personale con un diagonale)

Eurosport: 6,5 Buona verve, ci mette del suo anche in fase di copertura e ce n’è bisogno. Non calcia benissimo il rigore, ma insacca.