Image

Nicolò Casale tra vecchia e nuova stagione

Il lavoro nel ritiro estivo, la prossima Champions, l’addio di Milinkovic: il difensore della Lazio Nicolò Casale da Auronzo di Cadore guarda alla stagione che verrà. “E’ stato un anno sopra ogni aspettativa – esordisce il classe 1998, acquistato l’estate scorsa dal Verona – Vogliamo migliorare quanto già fatto”. Nella passata stagione i biancocelesti hanno realizzato il record di clean sheet del club: “Vogliamo superarlo – promette Nicolò – Avere un blocco italiano in rosa è molto importante, ma i giocatori che ci sono e che arriveranno ci faranno comodo a prescindere della nazionalità”. L’anno scorso il centrale difensivo ha dovuto dimostrare molto i primi tempi, “ma ho sentito subito la fiducia. Bisogna lottare tutti i giorni per conquistarsi la maglia da titolare”. Migliorare il secondo posto dell’anno scorso “non deve diventare un’ossessione”, ma in squadra “c’è “molto entusiasmo, veniamo da un’annata importante”, aggiunge. “Dobbiamo solo lavorare forte”. I giorni scorsi sono stati quelli dell’addio di Sergej Milinkovic. Quella del serbo rimane “una perdita importante, ma sono sicuro che i ragazzi che ci sono e quelli che arriveranno daranno il massimo per colmare la sua mancanza”. Una battuta sulla Nazionale (“E’ l’obiettivo di qualsiasi calciatore. Se arriverà la convocazione meglio, altrimenti continuerò a dare il massimo per la Lazio”), poi una sulle richieste difensive di Sarri: “Il blocco difensivo è lo stesso dell’anno passato: conosciamo le posizioni, viene tutto più facile e veloce. Ma dobbiamo continuare a dare tutto per superare il record, sarà molto difficile”. Infine, Casale chiude parlando della Champions, in cui debutterà l’anno prossimo: “Ci saranno tante squadre forti, non ho ancora pensato a chi desidero affrontare, ci sono talmente giocatori forti da marcare che ho l’imbarazzo della scelta. Dopo Auronzo comincerò a pensarci”.

FONTE: napolimagazine.com