Image

Per un ottimo Zaccagni il 2023 può essere il suo anno. Sarri vuole il massimo da lui

Cinque gol e tre assist il bottino di Zaccagni fino a questo momento. Sarri si aspetta da lui la doppia cifra, in termini di gol, e più assist

“Lazio is on fire” cantano Immobile e Zaccagni insieme alla festa di capodanno. Ciro è leader e bandiera di questa squadra, Mattia si è fatto trasportare a pieno nell’ambiente Lazio dopo un anno dal suo arrivo. Ora Zaccagni è pronto e voglioso di ricominciare proprio come il suo capitano, entrambi fuori nelle ultime uscite. La grande sintonia mostrata fuori dal campo l’ex Verona spera adesso di confermarla anche in campo, magari già da domani quando entrambi riprenderanno il proprio posto tra i titolari. Dopo aver mostrato il suo reale potenziale tra febbraio e marzo della scorsa stagione, Zaccagni ora ha bisogno della continuità.

Da un con il suo potenziale Sarri si aspetta la doppia cifra in termini di reti segnate (già a quota 5) ma anche il numero di assist può e deve migliorare (3 dopo 13 partite). La doppia cifra è anche l’obiettivo di Zaccagni stesso che, durante il ritiro di Auronzo di Cadore, ha voluto sottolineare propria la sua volontà di essere decisivo. In campo il suo peso si sta sentendo e le sue discesa sulla fascia sono un vero e proprio incubo per gli avversari. Non a caso è il giocatore ad aver subito più falli in campionato. Visto il suo potenziale è lecito aspettarsi di più da un giocatore che sta comunque facendo già ottimamente. Zaccagni ora è pronto ad aggiornare subito i suoi numeri e, nel 2023, trovare la tanto ambita continuità.

FONTE: cittaceleste.it