Image

Salvatore Esposito e il gol al Milan

Salvatore Esposito cresciuto nel vivaio dell’Inter è allo Spezia in prestito dalla Spal. Quando era bambino disse ad un amico tifoso rossonero: un giorno farò un gol al Milan

Quando era bambino, Salvatore Esposito disse a un suo amico «super tifoso del Milan» che un giorno avrebbe segnato alla sua squadra. Quel sogno è diventato realtà con un gol meraviglioso su punizione che ha affondato il Diavolo contro lo Spezia. È il primo in A di questo centrocampista di 22 anni, cresciuto nel vivaio dell’Inter (vincendo lo scudetto nel 2015 con i Giovanissimi Nazionali e nel 2017 con gli Allievi Nazionali) e arrivato a gennaio in Liguria – dalla Spal – per inseguire una salvezza. «Sono punti fondamentali per noi, per questo è un gol speciale», ha spiegato a fine gara, dimostrando di avere le idee chiare: «Quanta fiducia abbiamo? Non l’abbiamo mai persa, altrimenti non verrebbero fuori queste prestazioni. Società e tifosi ci hanno aiutato nei momenti più bui. Abbiamo battuto Inter e Milan ed è un rimpianto non aver ancora centrato la salvezza. Ci pensiamo a fine gara». Infine: «Questo è un gol che dedico alla mia famiglia. Ai miei genitori, ai miei nonni, ai miei fratelli, a mia sorella e alla mia fidanzata».

FONTE: corriere.it