Image

Perchè Mario Rui oggi è il miglior terzino sinistro d’Europa

“Alisson? No, Franco Armani”. Questa celebre frase di Lele Adani è entrata nella storia recente. Si sono consumati Tik Tok, storie Instagram su questa preferenza impopolare di uno dei volti noti della Bobo TV e della corrente rivoluzionaria di un pallone ormai sempre più ricco di personaggi avanti con gli anni ed ancorati ad un concetto di calcio ormai superato. In questo Napoli c’è un Franco Armani della situazione, si chiama Mario Rui Silva Duarte. A Napoli ha passato l’inferno. Fin dal primo minuto dal suo arrivo si sono sprecati i giudizi negativi. C’è chi disse che un terzino sinistro non poteva essere 168 centimetri d’altezza dimenticandosi che in quel ruolo hanno giocato gente come Lizarazu e Roberto Carlos che non erano dei giganti. Il pregiudizio è dilagato nel corso degli anni. Mario nel frattempo ha dovuto giocare tutte le gare, anche quando necessitava di riposo, perchè non aveva un sostituto. È rimasto in silenzio incassando con classe fischi, critiche e imprecazioni di chi invece adesso gli vuole baciare quel piede mancino magari facendo un calco per metterselo in casa. Il ‘Maestro’ oggi è tra i migliori nel ruolo d’Europa. Nel rapporto gare, minuti giocati ed assist, Mario Rui può vantare numeri da capogiro.Mario Rui

Numero assist Mario Rui 2022/2023

Mario Rui finora ha giocato in stagione 9 partite con 4 assist per un totale di 934’. In Italia nessuno ha fatto meglio di lui nel ruolo: Theo Hernandez ha fatto anch’egli 4 assist ma in 14 gare e giocando 1215’. Non c’è partita se poi guardiamo il confronto con Dimarco dell’Inter e Alex Sandro della Juventus. Il primo ha giocato 986’ in 15 gare sfornando solo un assist, il bianconero invece solo un assist in 13 partite in 737’.

Dando uno sguardo in Europa la situazione non cambia. Nel PSG, Nuno Mendes ha giocato 13 gare per 897’ con 2 assist. L’altro nel ruolo è Bernat con 13 partite,un solo assist e 718’ all’attivo. Nel Bayern Monaco c’è Davies con 3 assist ma in 1345’ spalmati in 16 apparizioni. Nel Lipsia c’è la coppia Halstenberg (11 gare, 2 assist e 613’) e Raum (17 partite, 1 assist e 1299’). Spostandoci in Premier troviamo i due rivali reali di Mario Rui. Il suo connazionale Cancelo ha finora 5 assist ma in 17 presenze per un totale di 1381’. Poi c’è Robertson del Liverpool con 13 partite e 4 assist in 887’. Nel Chelsea Cucurella in 14 partite ha messo a segno 2 assist in 879’. Nel Real Madrid, Mendy ha giocato 13 volte totalizzando 1 assist in 975’. Nel Porto c’è Zaidu con 14 presenze e 0 assist ed infine Grimaldo del Benfica che ha fatto 4 assist in 19 partite con un minutaggio di 1688. Insomma, il rapporto numero presenze-assist premia il terzino del Napoli. Chi lo avrebbe mai detto qualche anno fa?

FONTE: www.calcionapoli24.it